Slidekit

Slidekit

Il deficit di alfa 1-antitripsina: diagnosi precoce e terapia

L’alfa 1-antitripsina (AAT) è una proteina della fase acuta prodotta principalmente dal fegato, ma anche dai macrofagi, dai monociti circolanti e dalle cellule epiteliali respiratorie. Il deficit di alfa 1-antipripsina (DAAT), quantitativo o funzionale, è una malattia genetica a trasmissione autosomica codominante (entrambi gli alleli si ...

A cura di Francesco Arcoleo
Link

I biomarcatori associati alle crioglobulinemie

La crioglobulinemia di tipo II e tipo III o crioglobulinemia mista è una malattia multifattoriale in cui sono implicate diverse cause: genetiche, ambientali e immunologiche, collegate allo sviluppo di questo disturbo. In particolare, la crioglobulinemia mista è associata a patologie infiammatorie croniche quali l’HCV. Si è dimostrato su ...

A cura di Umberto Basile
Link

Studio italiano multicentrico sul contributo del kappa index nella diagnosi di Sclerosi Multipla e di altre malattie neurologiche

Lo slidekit vuole fornire un riassunto in italiano dei dati salienti emersi da un recente studio multicentrico taliano effettuato su un’ampia casistica (>400 pazienti) sulla sensibilità e specificità del kappa index per la diagnosi di Sclerosi Multipla e altre malattie neurologiche.Nello studio si approfondisce anche il ruolo delle caten ...

A cura di Diana Ferraro
Link

Definizione dei fenotipi di sclerosi multipla secondo Lublin 2013

I fenotipi della sclerosi multipla (SM) sono stati riesaminati dall’International Advisory Committee on Clinical Trials of MS, alla luce delle nuove conoscenze in campo di neuroimaging, laboratoristico e neurofisiologico. La revisione della definizione dei fenotipi prende in considerazione: il grado di attività di malattia (intesa come pr ...

A cura di Patrizia Natali
Link

L’inquadramento diagnostico del Mieloma Multiplo sintomatico

L’inquadramento diagnostico del Mieloma Multiplo sintomatico abbraccia diversi aspetti clinici, laboratoristici, radiologici e di Medicina Nucleare. Il primo passo è rappresentato dalla definizione del CRAB, dell’aspetto infettivo e delle manifestazioni più aggressive. » versione PDF (A) La conoscenza della biologia della patol ...

A cura di Daniele Derudas
Link

Il calcolo del kappa index come valida alternativa alla determinazione delle bande oligoclonali nell’iter diagnostico dei pazienti con sclerosi multipla

L’analisi del liquido cefalorachidiano è un punto chiave nelle diagnosi di numerose malattie neurologiche infiammatorie e non e, soprattutto, per la sclerosi multipla. Si rende necessario ampliare i test diagnostici a disposizione in modo da aiutare il clinico nella classificazione e nella gestione dei pazienti.Per questo motivo a test già ...

A cura di Ilaria Crespi
Link

Biomarcatori nelle patologie epatiche

Sia i virus dell'epatite B che C causano lo sviluppo della fibrogenesi indotta dallo stato di infiammazione cronica e da un processo di riparazione continuo del parenchima danneggiato. Per definizione la fibrosi epatica è il risultato di un processo patologico a carico del fegato scatenato, nella maggior parte dei casi, da agenti patogeni, i q ...

A cura di Umberto Basile
Link

La stadiazione del danno renale alla diagnosi e i criteri di risposta renale in pazienti affetti da amiloidosi AL

Il danno renale interessa circa il 70% dei pazienti affetti da amiloidosi AL. La gravità del danno renale alla diagnosi può essere definita sulla base della misurazione della proteinuria delle 24 ore e della velocità di filtrazione glomerulare stimata (eGFR). Più recentemente, i ricercatori della Mayo Clinic hanno proposto una stadiazion ...

A cura di Paolo Milani
Link

Catene leggere libere: uso consolidato nel Mieloma Multiplo smoldering

La valutazione delle catene leggere libere sieriche (FLC) riveste una enorme importanza nella diagnostica, monitoraggio, e definizione della prognosi delle discrasie plasmacellulari.Il significato dei vari parametri (ratio e differenziale) è diverso nelle diverse malattie ed ha un uso consolidato nella pratica clinica. In questa breve presenta ...

A cura di Daniele Derudas
Link

High k free chain is a potential biomarker for double seronegative and ocular myasthenia gravis

La miastenia gravis è una malattia autoimmune che compromette la comunicazione fra i nervi e i muscoli, provocando episodi di debolezza muscolare. La diagnosi di miastenia gravis va considerata nei pazienti con ptosi, diplopia e debolezza muscolare dopo esercizio con la muscolatura interessata.Per confermare la diagnosi è indicato misurare i ...

A cura di Ilaria Crespi
Link

Catene leggere libere policlonali

Le catene leggere libere policlonali sono state da poco riconosciute come una risposta del sistema immune adattativo. Pertanto, il loro dosaggio dovrebbe essere utile in tutte le patologie infiammatorie croniche o nel valutare la risposta al farmaco che inibisce la crescita dei linfociti B. ...

A cura di Umberto Basile
Link

Indici di sintesi intratecale. Analisi quantitativa

A differenza delle proteine che si riversano a livello del Sistema Nervoso Centrale (SNC) per permeabilità della Barriera Ematoencefalica (BEE), la Sintesi Intratecale (SI) è dovuta ad un aumento di Immunoglobuline che hanno origine nel SNC e si rilevano nel Liquido Cefalorachidiano (CSF). Queste Immunoglobuline sono prodotte da cellule B lin ...

A cura di Patrizia Natali
Link